Visualizzazione post con etichetta italia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta italia. Mostra tutti i post

martedì 19 aprile 2011

Italia italia.... e il resto del mondo...

Sto consegnando stamani e mi manca ancora l'ultima pagina di Makkox (che ha fatto notte bianca, mi sa...) e il sommario.
Bene questo numero è veramente bello!
Non voglio darvi ora tutto il sommario (anche perché lo devo ancora scrivere ehehe), ma almeno un'immagine di Makkox ve la infilo qui dentro, sto ridendo da sola e lui sta ridendo dall'altra parte della linea internet, per quello che scrive e disegna... così vi ricordo anche che per i romani lui sarà al quartiere di San Lorenzo GIOVEDì (questo, sì, proprio prima di Pasqua) a presentare il suo nuovo libro (che si è pubblicato da sé... scrive disegna edita e se li legge pure i suoi fumetti! :D) da QUATTRODITA, in via dei Reti 42, dalle 19 alle 23!
curiosi? anch'io visto che mi manca ancora l'ultima pagina... ma ho riso assai.
Riso amaro, acido, che lega la bocca. Sempre.

Quest'Italia che si dimentica quanto ha viaggiato e quanti viaggiano oggi, quest'Italia che si scorda come nascono le nazioni, che non ci sono solo popolazioni autoctone.
Quest'Italia non se lo scorda sempre...
ecco il primo sketch di strada che ci manda un caro amico, Giovanni Gentile, lettore appassionato da tanti anni (che incontriamo ogni anno al Comicon di persona... ci venite? Noi ci saremo), e che partecipa sempre anche al ComicsWeb .
ecco il disegno che ci manda per un'Italia oggi. e allega anche dei bei link, che vi riportiamo... a presto e grazie gg!


Una domenica mattina a Napoli... una banda gitana suona per strada, come quelle dei film di Kustrika(http://www.youtube.com/watch?v=Qg44qKSbsdQ&feature=related)
e nel frattempo passa un'altra banda, quella della madonna dell' arco(http://www.youtube.com/watch?v=PqyyiSGAJVU&feature=related)
e le musiche si fondono...e poi passa pure un gruppetto di monache che va in chiesa con la chitarra..e infin c'è anche Rocco Barocco con un look da dandy che gironzola per la piazza!
Più miscuglio di così?

e mentre Giovanni racconta penso a un episodio di cui narrava Escher , che viaggiando nei monti del Sud dell'Italia si trovò in un'osteria dove guardavano con sospetto questi viaggiatori stranieri, finché non tirarono fuori gli strumenti e cominciarono a suonare...