giovedì 18 giugno 2009

CI SIAMO COL 2!



 Fino a ieri ANIMAls 2 era ancora in poche città...
Monitoriamo le edicole: martedì era già ad Avellino, ieri a Pisa, oggi a Roma.
Per spiegarci meglio: non dipende dal distributore nazionale (se non per spostamenti ovvi, di un giorno), ma dai distributori locali che hanno problematiche, e spesso problemi, diversi.
Coraggio, dunque, anche per il n.2 buona caccia all'ANIMAls!
Intanto due immagini.
Quella di Gipi, che apre la parte fumetto della rivista, con il primo racconto di una serie che raccoglie "tante cose che, mi sono accorto, non ci sono state dentro LMVDM". Sue parole nel mandarci queste 5 pagine piene di cose e rimandi e risate autobiografiche. Che se andate in treno in giro per la Toscana, e non solo per la Toscana, li potete incrociare questi suoi personaggi, edizione 2000, ma sono sempre quelli... esistono! :)

Mentre cercate la vostra copia nelle edicole o vi appostate in attesa del distributore, all'alba, eccovi una vignetta di karuso, lettore che ci segue e che ha un blog disegnato, con interessanti disegni su Moleskine.... di sicuro a lui piacerà anche il n.3, che stiamo chiudendo nei prossimi giorni. Se avete una lettera importante da scriverci fatelo oggi o slitterete al prossimo numero.
Nel salutarvi vi preannuncio un post per abbonarsi, entro domattina.

A presto. Segnalateci avvistamenti ANIMAls 2  e, a seguire, pareri sui contenuti. Grazie!

22 commenti:

  1. Dorelli e Metadonius mi sono stati simpatici da subito... L'esperienza del Campari ad occhi aperti è davvero una genialata :)

    Per l'abbonamento, ci sto pensando seriamente. Mi rendo conto che è la forma migliore di sostegno per una pubblicazione ma sono rimasto scottato in passato troppe volte (copie mai arrivate, copie rubate dal vicino invidioso e spilorcio, copie accuramente sfogliate, lette e rilette e poi sistemate alla meglio - m'è capitato con la Repubblica... era evidente che qualche postino zalante verificava la bontà della mia posta prima di consegnarmela - copie sgualcite, copie in netto ritardo rispetto all'uscita in edicola...)
    Se pensate ad un modo diverso di abbonarsi (una volta se non erro l'Electa sperimentò l'abbonamento con ritiro della copia presso l'edicolante o un punto vendita di fiducia) ci farò seriamente il pensiero.
    La rivista, per i due numeri letti, merita molto per non essere acquistata e sostenuta

    RispondiElimina
  2. Trovarmi accanto al grande Gipi mi inorgoglisce e ringrazio sentitamente Laura per l'attenzione. Questo secondo numero lo trovo bello, si...compatto nel suo modellarsi, con ottimi contenuti...una Mannelli superbo social indagatore, Bastien Vives dalla lingua sciolta e toccante in equilibrio estetico con l'immagine fissa. Gipi, poi, lui è come la Roma " La Roma non si discute si Ama". Paolo Poli è di un altro pianeta l'intervista è bellissima e ...vorrei avere io i suoi ottantanni...insomma c'è tanta carne al fuoco, sulla quale tornare e rileggere per fare nostre delle illuminazioni geniali, dei modi diversi di guardarci attorno. Vorrei fare veramente i complimenti a tutti.

    RispondiElimina
  3. preso ieri mattina, e iersera iniziato a leggere. quindi impressioni parziali.

    Si nota una continuità nell'impostazione generale, ed i piccoli aggiustamenti non cambiano la sostanza. questo è bene. significa che si ha un progetto preciso e che ci si crede, per cui, certo, si ascoltano i lettori e gli autori, ma ci si prova a mantenere la barra dritta su come si era pensato. almeno fino a quando non si dimostra che non va ... e non è il vostro caso !!

    finora ho letto le lettere, gipi, guardato stano, letto vives, throndheim o come cavolo si scrive, makkox, mannelli.

    gipi : è come sempre di ottimo livello, e questi corollari a LMVDM potrebbero vivere tranquillamente da soli, ma avendo letto LMVDM accrescono il valore di quel racconto e lo ampliano, dando carattere ai personaggi. oltre a far ridere, che non è poco ...

    stano : beh, pur non essendo un lettore bonelliano, se non in modo saltuario, lui è un autore consolidato e fortemente personale.
    Le sue interpretazioni di Terracina e sopratutto Ponza/Palmarola, che sono luoghi conosciuti ed amati (abitandoci veramente vicino e frequentandoli spesso) sono splendide e personali. secondo molto più personali di quelle che ne diede Manara per conto dell'APT di Latina, un po' troppo di maniera. ma per stano magari erano solo disegni personali e non un lavoro.

    vives : mi sembrava di leggere una striscia di feiffer. l'uso della statiticità dell'immagine per lasciare quasi solo al dialogo
    lo scorrere della storia è perfetto. è giovane, ma è un grande autore. tecnicamente è bellissimo quel sottolineare le figure con il
    tratto grosso da brush pen solo in qualche piccolo particolare

    throndheim : lo leggerei sempre in tutte le salse. queste microconsiderazioni casalinghe attorno a pensieri "minimal" che nascono dal quotidiano scorrere della sua vita, gli danno una grande valenza e le mostrano in un modo in cui è facile (e bello) riconoscersi.

    makkox : l'anatra (mi fa pensare ad un'anatra più che ad un papero) è graffiante come al solito. partenza con finti toni dimessi, ma solo per preparare il balzo finale. al posto del pennino sembra avere (ed ha veramente, io credo) uno scalpello per intaglio del legno. bello il riferimento al maglioncino portato anni '80. caro mio il mio
    makkox, occorre farsene una ragione del tempo che passa ... accontentati di apparire "giovanile", che già non è poco !!!

    mannelli : riccardo è cartavetrata pura. riesce ad essere sempre graffiante, ma a far uscire comunque fuori l'anima dei soggetti. e questo non è poco.

    fin qui per ora. alla prossima dopo aver completato la lettura.
    Luc

    RispondiElimina
  4. @ a tutti: grazie delle recensioni, e di tanta passione da lettori. Orso papi, non so se si possa fare quello che dici con gli abbonamenti, però abbiamo per prova quello degustazione, solo 3 numeri... se cmq ti accordi col tuo edicolante la rivista ti arriverà sempre, senza furti! È il problema poste e postini, per qualcuno funziona benissimo, per altri da cani...
    Per inciso, a ROMA c'è. chi altro avvista? o non trova?

    RispondiElimina
  5. Abbonamento a parte, quando lo si potrà ordinare online ?

    ps
    perché non aprite i commenti anche a quelli che non hanno account specifici ?

    RispondiElimina
  6. @Luc
    ma ti trovo ovunque! ieri su sketchcrawl, oggi qui :-)

    A milano il n.2 non l'ho ancora avvistato :-(

    RispondiElimina
  7. Io farei l'abbonamento volentieri, ma vorrei una rassicurazione: la rivista la incelophanate per spedirla, vero?

    Nel frattempo inizio la ricerca del numero 2.. sperando sia più breve di quella precedente!!!

    RispondiElimina
  8. Allora: a Milano ancora nn abbiamo segnalazioni... ma a Rho sì, dunque... cercate bene ^__^
    Inviamo in busta di carta, così che si spiegazza di meno e il postino o altri non vede il contenuto...
    @quasimai il n.2 si può già da ieri ordinare on-line. al solito sito coniglioeditore.it
    per gli account controllo...
    attraverso un link chi l'avesse perso può ordinare anche il n.1
    avvisateci sugli avvistamenti, grazie!
    nel pomeriggio gli abbonamenti!

    RispondiElimina
  9. Colleferro e Artena (provincia di Roma) PRESENTE! :-)

    RispondiElimina
  10. Avvistato e comprato a Milano stamattina, edicola corso di Porta vittoria fronte Palazzo Giustizia.Aveva due copie e ancora il numero 1 in bella vista.
    Sto pensando di fare l'abbonamento:Va bene via fax?Che faccio, fotocopio compilo e invio?
    Ma non è che poi mi spedite la rivista 10 giorni dopo l'uscita in edicola?Mi capita con qualche rivista purtroppo..
    Comunque ancora complimenti e ..grandi Gipi e Bacilieri come sempre.

    RispondiElimina
  11. ciao io l'ho trovata oggi ad agrate!!..ora la sfoglio,a prima vista sembra ancor meglio del primo numero,con più storie....
    ancora complimenti!!!
    buon lavoro ...

    RispondiElimina
  12. Padova e Venezia ancora nulla... sigh!

    RispondiElimina
  13. ho acquistato anch'io a Milano nell'edicola di P.za Duca d'Aosta angolo via Vitruvio. Avevano 2 copie io sono riuscito a beccarmi la seconda, per fortuna..

    RispondiElimina
  14. ok macerata si auto gestisce con l'acqusto on line che comunque mi crea molta più curiosità ed emozione scartarlo come se fosse un regalo...in effetti un pò lo è, è un bel regalo che ci avete fatto....l'ho gia letto e mannelli si conferma il mio preferito.
    Gli ultimi articoli a chiusura della rivista( cronache infedeli ecc.) mi piacciono molto sia per la grafica che per l'idea di lasciare il lettore alla propria rielaborazione con le immmagini. si osserva si partecipa si pensa e si viaggia un pò...
    buon lavoro, questo sicuramente lo è

    RispondiElimina
  15. Cavolo, non l'ho ancora trovato, sabato vado alla ricerca!!

    RispondiElimina
  16. Trovato stamane presso l'edicola della stazione FS di Frosinone!!! :-)
    Ho dato una sfogliata, stasera me lo leggo con calma.
    A presto con ulteriori commenti!

    RispondiElimina
  17. se posso permettermi una piccola critica, preferivo il vecchio blog, era molto più interessante, questo sembra più un bollettino pubblicitario.

    p.s. a torino ancora niente.

    RispondiElimina
  18. @mucho mas... no, dovrsti riceverla contemporaneamente ... poste permettendo.
    @zamuba, siamo lieti che il tuo postino sia onesto! :) grazie del "regalo". L e tre rubriche alla fine sono finestre verso mondi vicini, ma spesso abbastanza sconosciuti: la malavita o la delinquenza, la follia... le guerre lontane-vicine, il web, che ci sembra così vicino, ma di cui molto ignoriamo.
    @flaviano, non è sbagliato il tuo commento. grazie per lo stimolo. Qiueste proime sucite sono molto di comunicazione dati, anche promozionali, sì. Ma siamo pronti a discussioni. E per quel che riguarda i ricordi stiavamo per rilanciare la provocazione e richiesta, ma occorre che il giornale cominci ad essere qualcosa di concreto per i lettori. A presto dunque, per ricordare il 900, le nostre vite e per litigare sul fumetto! ;)

    RispondiElimina
  19. E questa volta quasi ci siamo.
    Dopo un primo numero un poco deludente questo mi ha quasi convinto al 100%.
    Saranno le storie più corpose,ma mi sono piaciute quasi tutte.
    Sul lato dei testi scritti ottima l'intervista a Sofri sulla Cina.
    Insomma speriamo che tre sia il numero perfetto :p

    P.S.La voglia di abbonarsi è tanta,ma quando vedo le riviste infilate a forza nelle cassette della posta passa subito :(

    RispondiElimina